Balerna ai Raggi X: un’andata da grande. I gol di Fiori e la classe di Belvedere

Lì, a meno tre dal secondo posto, c’è anche il Balerna di Pichierri. Il parere degli allenatori di Seconda finora intervistati è quasi unanime: i neroazzurri sono la squadra che ha colpito di più praticando un bel gioco. Il quarto posto è quindi il giusto premio a una squadra ben collaudata e che cercherà di fare ancora meglio nel girone di ritorno. La seconda miglior difesa alle spalle del Collina capolista, d’altronde, parla da sola: fare gol a Vaghi e compagni è missione ardua per tutte. Sono, infatti, cinque i cleansheet totali, di cui 4 tra le mura amiche e uno in trasferta.

Il Comunale di Balerna è un vero e proprio fortino. Nessuno ha saputo comportarsi finora meglio dei momò sul proprio campo. Dei 21 punti ottenuti, ben 16 sono stati conquistati sul campo amico al cospetto dei soli 5 ottenuti lontano da Balerna (1 vittoria sul campo del Rapid e due pareggi a Sementina e Malcantone). Solo Castello, Agno e Morbio sono riusciti a rubare punti al Balerna in casa.

I fedelissimi

Il mix è quello giusto: giovani ed esperti stanno spingendo il Balerna in una stagione vivace che ha visto Pichierri impiegare in campionato 21 giocatori in totale. Il più utilizzato è, banalmente, il portiere Maurizio Vaghi, in campo in tutte le 13 sfide e fatto rifiatare solo gli ultimi sette minuti nella goleada contro il Solduno. Ma i fedelissimi di Pichierri sono molti. Anche De Angeli, Di Tommaso, Belvedere, E.Fiori, Greco e Panella hanno messo piede in campo in ogni partita.

Sbai, Carcano, capitan Frigerio seguono a ruota con 12 presenze. Il più utilizzato in movimento è Luca Belvedere, autentico leader dei momò con 1’151 minuti (senza recuperi). Greco segue con un minutaggio complessivo di 1’148.

Palla a Fiori

È Emanuele Fiori il goleader del Balerna. Sempre in campo, il numero nove neroazzurro ha trovato la via del gol sette volte per una media di un gol ogni 138 minuti di gioco. Ma non solo. Il gigante momò – figlio d’arte – si è reso utile alla causa fornendo anche diversi assist ai compagni. Speroni e Carcano sono gli altri giocatori più prolifici del club con tre marcature a ciascuno in campionato.

Come cambierà la squadra?

Due arrivi e due partenze. Questo il momentaneo bilancio della sessione invernale di calciomercato del Balerna. Mattia Di Tommaso ed Emanuele Carcano hanno lasciato il club. Il primo è tornato in America per motivi di studio, mentre il secondo giocherà in Svizzera tedesca. La dirigenza momò si è mossa ingaggiando Simone Cappellari dal Novazzano e Andrea Grasselli dal Castello. A loro dovrebbero aggiungersi il ritorno dall’infortunio di Favero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: