Comano, Filippo Vanini: “Nessun innesto, credo nei ragazzi. Cercheremo di migliorare in fase realizzativa”

Intervista a Filippo Vanini, allenatore AS Comano:

Il tuo Comano ha chiuso al 4° posto rivelando la vera sorpresa del Gruppo 1. L’obiettivo del ritorno è confermare la posizione o non è un aspetto a cui date peso?

“L’obiettivo per il ritorno dev’essere quello di migliorarsi ulteriormente. Prima di tutto intendo con il bel gioco e con la consapevolezza di essere oggi una squadra più forte degli anni antecedenti e che ha la possibilità, come tra l’altro visto nel girone di andata, di giocarsela a viso aperto con tutte. Se riusciamo in questo sono sicuro che anche di conseguenza i risultati ci continueranno a dare ragione”.

Vi siete rinforzati durante la pausa? 

“Per il girone di ritorno non vi sarà nessun innesto. Per il momento sono molto soddisfatto della crescita di ogni singolo giocatore e dare continuità al gruppo per noi è fondamentale e tendenzialmente vale molto di più che avere dei rinforzi da dover, prima di tutto, integrare con il gruppo già esistente e molto unito. Ciò non toglie il fatto che rimaniamo sempre alla finestra e se l’occasione dovesse farsi ghiotta non ce la faremo scappare… ma dovrà essere una scelta mirata perchè non vogliamo prendere qualcuno tanto per…”.

A fronte di un’eccellente difesa, il reparto dove migliorare è quello offensivo?

“È vero nella prima parte della stagione abbiamo avuto un’ottima difesa (meglio fase difensiva). L’attacco però non è da meno e sono sicuro che con il ritorno di qualche pedina per noi fondamentale nel reparto offensivo che all’andata, causa infortuni vari, non ha potuto dare il contributo come tutti avremmo sperato, riusciremo a realizzare ancora più reti. Ma come spesso si dice nel gioco del calcio il miglior attacco è.. la difesa. Quindi speriamo di continuare così cercando di migliorare la nostra “freddezza” in fase realizzativa”.

Quale la partita dove la squadra ti ha colpito di più?

“La partita dove la squadra mi ha colpito di più è senza ombra di dubbio quella giocata contro il Vacallo. Loro sono sicuramente un’ottima squadra e riuscire a vincere sul loro campo non è affatto scontato. Durante la partita abbiamo avuto diverse defezioni (infortuni) e il gruppo è stato eccezionale a scarificarsi l’uno per l’altro riuscendo a portare a casa l’intera posta in palio”.

A chi, secondo te, bisogna prestare attenzione nella seconda parte di stagione?



“Nella seconda parte di stagione particolare attenzione dev’essere sicuramente data a Melide e Giubiasco… senza dimenticarsi del Ligornetto che è sempre in agguato e capace di fare, come già visto in passato, grandi prestazioni”.

Calendario amichevoli

4 febbario a Cornaredo contro il Rapid-Lugano 2, poi 11 febbraio contro il Canobbio al Maglio; il 16 febbraio a Carasso contro il Monte Carasso; il 18 febbraio a Comano contro il Coldrerio; il 22 sempre a Comano contro il Pura ed infine nel weekend del 26/27 febbraio a Breganzona contro i padroni di casa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: