Ligornetto, Ravani: “L’inizio sarà fondamentale. Che bravi Martorana e Mascazzini”

Quello del Ligornetto è stato un girone d’andata “dai due volti”, per dirla con le parole di mister Ravani. “Abbiamo vissuto un inizio pieno di difficoltà, ma anche una seconda parte decisamente migliore. Nelle ultime sei giornate abbiamo sempre vinto e questo ci ha permesso di trovarci in terza posizione a quattro punti dalla vetta.Potevamo sicuramente fare meglio specialmente le partite che abbiamo pareggiato, ma non abbiamo iniziato la stagione nel migliore dei modi, anche per le numerose assenze a causa degli infortuni”. Sul fronte mercato, i gialloneri si sono rinforzati con l’arrivo di Matteo Ponti e il ritorno di Giovani Kenik.

L’impressione è che sarà lotta fino alla fine con Melide e Giubiasco. Cosa non dovrà mancare ai tuoi ?

“Le prime partite saranno determinanti anche perché alla terza e quarta giornata sono in programma le sfide dirette con Giubiasco e Melide. Non bisognerà avere i soliti “cali di tensione” che abbiamo avuto all’inizio della stagione perché potrebbero rischiare di compromettere la possibilità di rimanere in corsa per i primi posti. Determinante sarà poi non perdere punti con le squadre in lotta per la salvezza che ovviamente faranno di tutto per evitare una retrocessione”.

C’è un giocatore che ti ha particolarmente colpito (tuo o delle altre ) in questa prima parte di stagione

“Ritengo che nel campionato di terza lega ci sono parecchi buoni giocatori. Non dimentichiamo che dopo la pausa invernale molte squadre si sono rafforzate con giocatori di categoria superiore e questo porterà ad innalzare ulteriormente il livello delle squadre. Comunque dal mio punto di vista, Mascazzini del Melide e Martorana del Vacallo sono due giocatori veramente interessanti”.

Le amichevoli

Il mese di febbraio sono state pianificate sei partite di allenamento. Abbiamo giocato con Morbio e Balerna ma nelle prossime settimane sono pianificate delle partite di allenamento anche con Coldrerio e Malcantone, come pure con Bioggio e con gli allievi A1 dell’As Arzo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: