Paradiso, la rabbia di ‘pres’ Caggiano: “Basta torti arbitrali. Pronto il ricorso contro l’espulsione di Kabamba”

Due su due. Il Paradiso ha iniziato come meglio non poteva la stagione 2022-2023. Sabato scorso, i leoni luganesi hanno espugnato la tana dell’Eschen Mauren imponendosi per 0-1 al termine di una vera e propria battaglia. A rendere ‘infuocato’ il clima ci ha pensato un arbitraggio oggettivamente a sfavore dei ticinesi. In primis con l’espulsione per “reazione” di Kabamba (costata 4 giornate) e poi con un gol annullato a Foglia, che di irregolare aveva poco.

Il presidente del Paradiso Antonio Caggiano non ci sta: “La fortuna di avere le telecamere è quella che chiunque può rendersi conto di quello che subiamo ogni domenica. Già è difficile contro gli avversari, se ci si mettono pure gli arbitri….”.

Il presidente parla dell’espulsione di Kabamba: “Noel è un giocatore con oltre 300 presenze in Prima Lega. Mai hai ricevuto un’espulsione diretta. Per renderci conto della correttezza del giocatore. Quattro giornate sono allucinanti. Per farvi capire: l’anno scorso ho inflitto io quattro giornate ( 8 in totale) a un mio giocatore che aveva provocato un fallo di reazione”.
“Faremo ricorso? Certo, è già quasi pronto. Stiamo preparando tutta la documentazione necessaria. Non dico che pretendiamo l’annullamento della squalifica, ma che almeno venga ridotta a una giornata”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: