Cadenazzo, Alaimo: “Ottimo inizio, lo speravo. Non ci montiamo la testa e col Malcantone c’è da soffrire”

La sorpresa di questa prima parte di campionato in Seconda Lega è sicuramente il Cadenazzo di mister Milano, al comando dopo tre partite a punteggio pieno. Un bottino che porta entusiasmo e consapevolezza nei propri mezzi. Lo sprint iniziale in casa Cadenazzo è arrivato (anche) grazie alle reti (2) di Andrea Alaimo, autore del rigore che lo scorso fine settimana ha fatto volare i suoi in cima da soli. L’ex Collina, imprendibile sulla fascia, ci ha parlato dell’inizio di campionato in casa Cadenazzo, della prossima sfida che guarderà dalla tribuna in quanto squalificato e dei reali obiettivi del suo club.

Andrea, ti aspettavi un inizio del genere tuo e del Cadenazzo?

“Ci speravo davvero tanto. Abbiamo iniziato questo percorso con parecchi nuovi giocatori rispetto allo scorso anno, con un buon mix di giovani e di gente più esperta. E si sa che in queste situazioni si può soffrire all’inizio soprattutto vedendo anche le rose delle altre squadre tutte molto forti. Per questi motivi, ci speravo sia che il Cadenazzo raccogliesse più punti possibili, sia che personalmente iniziassi con il piede giusto”.

Unica squadra a bottino pieno. Che sensazione provi a essere in testa?

“Essere primi è sempre bello ammettiamolo, ed esserlo a punteggio pieno ancora di più. Però c’è da dire che sono passate solo 3 giornate in un campionato che si prospetta molto molto equilibrato. Ci godiamo il momento con entusiasmo sapendo che nel calcio tutto può succedere”.

L’inizio ‘spinto’ ha cambiato i vostri obiettivi?

“Credo che l’obiettivo non possa cambiare dopo 3 giornate di campionato. Il nostro primo traguardo è la salvezza e poi raccoglieremo quanto seminato durante la stagione”.

La sfida di venerdì con il Malcantone come te la aspetti?

“Purtroppo sarò squalificato e quindi potrò solo supportare i miei compagni da fuori. Tuttavia mi aspetto una partita molto tosta, contro una squadra che a mio avviso è allenata da uno dei migliori allenatori della categoria, è che può tranquillamente competere per i primi 3 posti. Mi aspetto una partita combattuta e difficile per entrambe, dove ci sarà da soffrire. Speriamo di assistere ad una bella partita e portare a casa ancora una volta i 3 punti”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: